178 miliardi di dollari in “tangenti” ai governi: ecco a voi la principale associazione criminale della storia

chi se la prende con i poteri forti vengono tacciati di esser reazionari, ovviamente dai “tutori della democrazia” politically correct che difendono tanto i deboli..
 
Pubblicato su 6 Dicembre 2014
 
Quanti banchieri sono finiti in carcere negli ultimi 6 anni? Rifletteteci bene prima di rispondere…
Nel giorno in cui in Italia è montata l’indignazione per una classifica di un’istituto internazionale sulla corruzione percepita, in pochi si sono posti il vero problema di fondo: se c’è un corrotto, ci sarà anche un coruttore. E qual è secondo voi l’associazione criminale con cui i governi preferiscono mantenere i loro “affari”?  La risposta ce la fornisce un nuovo rapporto del Boston Consulting Group riportato da Zero Hedge, che mostra  come negli ultimi sei anni siano stati spesi 178 miliardi di dollari in spese per sanzioni per crimini commessi dalle banche.
 
diaG3
La nuova era bancaria è caratterizzata da una rigorosa attuazione delle sanzioni pecuniarie. Dall’inizio della crisi a settembre 2014, i costi processuali accumulati per le banche europee e americane hanno raggiunto la cifra di 178 miliardi di dollari.
Molti dei costi si riferiscono ai crediti ipotecari negli Usa e le rimanenti spese processuali sono divisi fra pretese focalizzati su condotta impropria, manipolazione del mercato, l’evasione fiscale e false dichiarazioni. Le spese processuali di banche con sede negli Stati Uniti sono aumentate vertiginosamente dal 2011, quelle nell’Ue dal 2012 soprattutto per vendita abusiva di protezioni assicurative nel Regno Unito, seguito da questioni per manipolazione del mercato ad esempio lo scandalo della London Interbank Offered Rate e vari casi di riciclaggio del denaro.
L’attuale ondata di casi di contenzioso non è ancora stata risolta, e sono notevoli i rischi potenziali di nuovi processi. Nel frattempo, le autorità di regolamentazione hanno spostato la loro visione verso una vigilanza più unificata e basata sulla sanzione, che adotta le norme con una maggiore attenzione per la condotta aziendale.
Tutti questi sviluppi riflettono il carattere persistente e futuro del carico contenzioso sul bilancio delle banche. Un nuovo costo nel fare business.
Certo, ironizza Zero Hedge, quando uno è un’associazione criminale, la più grande mai esistita nella storia, pagare tangenti di centinaia di miliardi al governo è solo un costo da inserire nel “fare affari”. It’s the business, stupid.
Mentre un siciliano, un russo, un cinese o qualsiasi altro esponente di quelle che vengono considerate le principali attività criminale al mondo hanno tutti diversi “colleghi” in prigione, quanti banchieri sono finiti in carcere negli ultimi 6 anni? Rifletteteci bene prima di rispondere…
178 miliardi di dollari in “tangenti” ai governi: ecco a voi la principale associazione criminale della storiaultima modifica: 2014-12-08T11:08:07+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *