PD: la farfalla si è trasformata in cimice

Sen­tiamo dove­roso — ai primi di dicem­bre dell’A.D. 2014 — aggiun­gere un epi­so­dio alla nostra foto­sto­ria “La far­falla si è tra­sfor­mata in verme” pub­bli­cata ad otto­bre e che tro­vate qui di seguito.

Diremo che la far­falla non solo si è tra­sfor­mata in verme, ma ora è diven­tata una cimice.

Suc­chia il san­gue degli ita­liani attra­verso gli affari con la mafia, e inol­tre divide equa­mente il bot­tino con i fasci­sti. La “cimice” è pro­pria­mente il sopran­nome del distin­tivo del Par­tito Nazio­nale Fasci­sta, quel distin­tivo che tutti por­ta­vano, che tutti misero in tasca il 25 luglio 1943, e che riti­ra­rono fuori l’otto set­tem­bre. Il sim­bolo del tra­sfor­mi­smo orri­bile che affligge l’Italia da tempo immemorabile.

Ora il PD è una cimice. Esat­ta­mente quello che vole­vano Amen­dola, Togliatti, Ingrao, Ber­lin­guer, Longo, Pajetta, Sec­chia, Cola­janni, Nilde Jotti, no? Il loro primo scopo — comune a tutti — era la serietà ed il rigore: ricordo quando l’amato Rino Gae­tano pren­deva in giro Enrico Ber­li­guer, imi­tando con accento sardo il suo detto: “Il nostro è un par­tito serio”. E lo era, al di là che si potesse essere d’accordo o meno con la sua poli­tica. O tem­pora, o mores.

Adesso — dopo una gene­ra­zione di imbelli che ha dila­pi­dato tutto il patri­mo­nio di casa (Occhetto, Veltroni-mai-stato-comunista, D’Alema, Fas­sino et cetera) siamo ora davanti ad una spe­cie di mac­chietta, clone rin­gio­va­nito di Ber­lu­sconi, che dice, dinanzi alle prove che il suo è un par­tito di ladri, col­lusi con la mafia e com­plici dei fasci­sti: “Sono scon­volto”. E’ scon­volto: ma non tanto da dare le dimis­sioni, né di smet­tere di twit­tare col tele­fo­nino agli incon­tri uffi­ciali con altri capi di governo. O per­lo­meno di far dimet­tere il suo Mini­stro Poletti.

Ver­go­gnati, Renzi: que­sto par­tito non è solo figlio tuo, ma tu lo rap­pre­senti in pieno. Dimettiti.

La metamorfosi: last episode

La meta­mor­fosi: last episode

Oggi rac­con­tiamo una sto­ria per imma­gini. Val­gono più di molte parole.

Rac­con­tiamo una muta­zione inversa: la tra­for­ma­zione di una far­falla in verme.

image
Nell’anno 1947 il ser­vi­zio d’ordine del PCI venne fatto dai par­ti­giani della Volante Rossa.MANIFESTAZIONE SCIOPERO DEGLI OPERAI PIRELLI BICOCCA ANNO 1969

Scio­pero degli ope­rai Pirelli fuori dalla fab­brica, Milano 1969. Il ser­vi­zio d’ordine del PCI e i mili­tanti dei sin­da­cati impe­di­scono le pro­vo­ca­zioni di fasci­sti e polizia.

image

Alla fine degli anni 70 il ser­vi­zio d’ordine del PCI cercò di impe­dire l’ingresso degli amici di Lotta Con­ti­nua dell’antifascista Fran­ce­sco Lorusso, ucciso dalla poli­zia a Bolo­gna durante una mani­fe­sta­zione. Tut­ta­via i com­pa­gni dopo una tesa trat­ta­tiva pote­rono partecipare.

image

Durante la cac­ciata di Luciano Lama all’Università di Roma nel 1977, il ser­vi­zio d’ordine del PCI pro­tesse il vec­chio sin­da­ca­li­sta, nel giorno che segnò la frat­tura defi­ni­tiva fra il Par­tito Comu­ni­sta e il Movimento.

image

Tut­ta­via Enrico Ber­lin­guer visita lo sta­bi­li­mento FIAT di Mira­fiori il 26 set­tem­bre 1980 e sta coi lavo­ra­tori in lotta. Nel corso dei 35 giorni di blocco ai can­celli FIAT, un dele­gato gli chiede:“cos’è dispo­sto a fare il par­tito comu­ni­sta se i lavo­ra­tori occu­pano la fab­brica?” Ber­lin­guer disse: “se gli ope­rai occu­pano la fab­brica il mio posto è accanto a loro.” Di lì a poco, la mar­cia “dei 40000″ che segnò una grave scon­fitta del Movi­mento Operaio.

image

Giorni nostri, 2013. Primo mag­gio a Torino. Indi­vi­dui del ser­vi­zio d’ordine del PD pren­dono a calci i mani­fe­stanti: non “auto­nomi”, ma ragazzi qua­lun­que e mili­tanti di Rifondazione.

image

Otto­bre 2014. A Napoli, Ver­tice della Banca Cen­trale Euro­pea, sim­bolo del peg­gior disa­stro pre­da­to­rio del capi­ta­li­smo. Il ser­vi­zio d’ordine del PD fianco a fianco con i cele­rini per pro­teg­gere i padroni dei padroni.

Come mai? Beh erano pagati da Mat­teo Renzi, con i soldi del par­tito, cioè i nostri, per con­sen­tir­gli di par­lar tran­quillo con Draghi.

o-DRAGHI-E-RENZI-facebook

La far­falla si è tra­sfor­mata in verme. Il cer­chio è chiuso.

PD: la farfalla si è trasformata in cimiceultima modifica: 2014-12-05T20:24:45+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *