IL FILM NO TAV “QUI” PREMIATO AL TORINO FILM FESTIVAL. LA RABBIA DI ESPOSITO: “DAVVERO PENOSO”

BY  – PUBLISHED: 11/29/2014 –

Il film “Qui” dedicato ai No Tav vince un premio speciale al Torino Film Festival, e il senatore del Pd Stefano Esposito va all’attacco. Il parlamentare Sì Tav critica il fatto che il “Premio Gandhi” sia stato assegnato alla pellicola No Tav di Gaglianone, per volontà del Centro studi Sereno Regis, responsabile del riconoscimento.

Secondo Esposito il centro Regis è “notoriamente schierato con i notav, ospita nella sua sede tutte le conferenze stampa del movimento notav. Il TFF ha tra i suoi riconoscimenti il premio Ghandi, assegnato dal centro studi Sereno Regis. Indovinate a chi hanno dato il premio? Al documentario notav di Daniele Gaglianone. Chi l’avrebbe mai detto. Solo in questa città possono capitare cose come questa, peraltro a spese dei contribuenti. Davvero penoso”.

A conclusione del Festival, il riconoscimento del Centro Studi Sereno Regis di Torino è andato al film “Qui” perché è stata la pellicola che “meglio interpreta la visione gandhiana del mondo”.

Nel documentario si raccontano in presa diretta le storie di alcuni attivisti No Tav valsusini. Dopo il successo al Festival di Torino, “Qui” parteciperà anche al Filmmaker Festival di Milano.

IL FILM NO TAV “QUI” PREMIATO AL TORINO FILM FESTIVAL. LA RABBIA DI ESPOSITO: “DAVVERO PENOSO”ultima modifica: 2014-12-01T13:27:04+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *