Favole comunitarie montate a leva

Scritto il 28 novembre 2014 alle 13:00 da Danilo DT

win-win-ecb

Se temiamo la leva finanziaria allora dovremmo preoccuparci dell’operazione proposta da Juncker con il fondo EFSI dove trasforma 21 miliardi di Euro in 315 miliardi, soprattutto per come è architettata, con forti dubbi su efficacia e realizzabilità

Ammetto di essere diventato estremamente diffidente ogni qualvolta un politico trova delle soluzioni win-win  dove quindi nessuno ci perde e tutti possono solo guadagnarci. Ed è sorprendente come alcuni soggetti in posizioni MOLTO significative sembrano non conoscere la materia, oppure pensano che siamo tutti fessi e crediamo ancora agli asini che volano.
Sono stato via per lavoro e non ho potuto scrivere prima di questa cosa che mi gira dentro. Solo su twitter ho fatto un accenno. Mi riferisco alla ormai nota mossa di Juncker, una soluzione straordinaria che mira a far ripartire l’economia nell’Eurozona.
Ok, molto probabilmente qualche giornalista meno navigato può cascare nel tranello, soprattutto se non esperto nella materia. Ma solo con un po’ di buonsenso si capisce benissimo che qualcosa non quadra.

BRUXELLES/STRASBURGO (Reuters) – Il presidente della Commissione europeaJean-Claude Juncker ha presentato oggi al Parlamento europeo il piano che punta a sbloccare in tre anni circa 300 miliardi di investimenti nell’Ue e creare un milione di posti di lavoro, sottolineando che è il momento di dare il via alla crescita senza aggiungere debito pubblico.

Win-win

Cavolo, questa storia del milione di posti di lavoro mi fa venire alla mente qualcosa…ora faccio mente locale e poi vi farò sapere…

La Commissione Ue stima che il nuovo Fondo europeo per gli investimenti strategici (Efsi) da 21 miliardi di euro, approvato ieri, possa incrementare dell’1% la crescita economica ogni anno per i prossimi tre anni.

Fermi tutti. Ma qualcosa non quadra. Prima erano circa 300 e ora sono 21? Mi si è ristretto il piano di sviluppo in un batter d’occhio?

Il presidente ha aggiunto che i 315 miliardi, derivanti da un ‘moltiplicatore’ totale di 15 volte dei 21 miliardi, non sono un tetto per il Fondo, ma che i singoli governi potranno contribuire al suo capitale e che questi contributi non saranno conteggiati nel loro deficit nazionale in base alle regole di bilancio Ue.

Ah ora tutto è chiaro, anzi non proprio per niente. Questa è una magia degna del miglior Mago Silvan. O meglio… visto che non è una magia, è un’operazione al leva 15. Ripeto: LEVA 15!!! Ma è follia pura! Alla faccia della finanza speculativa! E poi ci si chiede se le banche centrali e gli organismi internazionali non cercano di tenere sotto controllo la finanza! Certo che la tengono sotto controllo! Altrimenti come potrebbero monitorare senza saltare per aria, operazioni speculative e spregiudicate come questo finanziamento a LEVA 15?

Mago Juncker e l’Efsi a leva 15

leva-15-junker-bce

Si stima che i 21 miliardi di euro di Efsi consentiranno alla Bei e al suo Fondo di investimento europeo di aumentare i finanziamenti a progetti di tre volte, o 63 miliardi di euro, in tre anni. Ciò potrebbe attrarre somme per cinque volte tanto da altri investitori portando al ‘moltiplicatore’ pari a 15 volte il capitale iniziale. Il dato è ritenuto realistico dai dirigenti Ue, che citano un moltiplicatore di 18 per precedenti aumenti di capitale della Bei. Gli esperti ritengono inoltre che il piano possa creare tra un milione e 1,3 milioni di posti di lavoro.

E qui viene la perla di tutto. Rileggete l’ultima citazione. 21 miliardi che a leva tre diventano 63 che poi passano a leva 5 e quindi trasformando il tutto a leva 15.Ma stiamo tranquilli, la colpa è solo mia perché sono un grande ignorante. I manager BCE hanno già visto gli altri capitali agire con leva 18 all’interno della BCE, con estremo successo. Allora non ci resta che aspettare l’ennesimo successo di questa farsa allucinante.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La tua guida per gli investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com).
 
Related posts:
  1. Un nuovo mondo bellissimo: tra haircut e EFSF a leva
  2. Deleveraging: negli USA diminuisce la leva finanziaria, ma si socializza il debito
  3. Italia: Leva Finanziaria Banche
  4. BANCHE: la leva finanziaria in Europa è insostenibile
  5. LEVA FINANZIARIA: la bolla del credito globale non si ferma
Favole comunitarie montate a levaultima modifica: 2014-12-01T10:56:59+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *