Francia, Putin finanzia l’ascesa di Marine Le Pen

e cavolo, solo gli Usa han diritto a “comprare” i partiti. E poi Putin, è il nuovo Hitler, a detta della santa donna Clinton, quindi un demone (come la Lepen ovviamente…..).Ammesso che sta notizia sia fondata….

In arrivo al Front National 9 milioni da una banca vicina al leader del Cremlino.
24 Novembre 2014

Un sodalizio ormai ufficiale a cavallo tra Francia e Russia.
L’amicizia di lunga data tra Marine Le Pen e Vladimir Putin ha infatti trovato ora un riscontro concreto, visto che secondo quanto riporta Il Corriere della Sera le casse vuote del Front National hanno appena ricevuto una prima tranche di due milioni di euro sul totale dei nove ottenuti in prestito dalla First Czech Russian Bank, un piccolo istituto russo di proprietà di Roman Yakubovich Popov, uomo vicino al premier Medvedev e al presidente Putin.
AMMIRAZIONE RECIPROCA. L’identità di vedute tra Le Pen e Putin viene da lontano, visto la leader del partito di destra ama ricordare che «con grande lucidità già nel 1995 Putin disse che in dieci anni la Francia sarebbe diventata una colonia delle sue ex colonie».
Di Putin Marine Le Pen ammira «la forza di difendere la civiltà cristiana contro la barbarie dell’immigrazione».
Nello scontro tra Ue e Russia a proposito dell’Ucraina, Marine Le Pen sta con Mosca, non con Bruxelles.
«OPERAZIONE REGOLARE». Il tesoriere del Front National, Wallerand de Saint-Just, ha confermato così la notizia: «Il prestito è frutto di un lavoro tecnico che ho compiuto negli ultimi quattro mesi, perché si tratta di persone molto minuziose. È un’operazione perfettamente normale e regolare».
In Francia la situazione è nerissima per i partiti, visto che le banche francesi sembrano non siano più disposte a finanziare campagne elettorali dopo il caso di Nicolas Sarkozy, che ha visto i suoi conti del 2012 bocciati dal Consiglio costituzionale e ha dovuto rinunciare a 11 milioni di rimborsi pubblici.
VIGILIA CONGRESSO. Insomma linfa importante per un partito alla vigilia del congresso del partito che si apre sabato 29 ottobre a Lione.
«Da adesso alle presidenziali del 2017 abbiamo bisogno di una cifra tra i 30 e 40 milioni di euro», ha detto il tesoriere.
In realtà la politica ufficiale di Parigi è critica nei confronti di Putin.
Il presidente François Hollande si è rifiutato di onorare il contratto siglato nel 2011 dal predecessore Sarkozy, e non ha consegnat alla Russia le due navi da guerra Mistral prodotte nei cantieri francesi di Saint-Nazaire.
LE PEN IN TESTA AI SONDAGGI. Ma intanto il Front National è proteso verso la Russia soprattutto grazie ai sondaggi, che danno Marine Le Pen in testa per le presidenziali del 2017.
Per la Francia si apre ora la delicata questione democratica di una formazione politica anti-sistema finanziata da una potenza straniera, Pronta la replica del partito: «Meglio un prestito da una banca russa che prendere i soldi da Gheddafi come ha fatto Sarkozy».
http://www.lettera43.it/politica/francia-putin-finanzia-l-ascesa-di-marine-le-pen_43675148703.htm

Francia, Putin finanzia l’ascesa di Marine Le Penultima modifica: 2014-11-25T21:27:02+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *