24000 Società Entreranno in Default nei Prossimi Mesi

Draghi a inizio 2012 ha convinto i “mercati” che non c’era rischio perchè la BCE avrebbe “pompato moneta” o “iniettato liquidità” , espressioni magiche che da anni senti sui giornali e promettono la soluzione ai problemi della società.
 
Ma era un bluff. Guarda la differenza tra la realtà e le parole qui sotto: dal giorno famoso in cui Draghi promise che la BCE avrebbe fatto “whatever it takes” (27 luglio 2012) in realtà il suo bilancio si è ridotto di 700 mld!
Il mondo della finanza è fatto di trucchi, giochi di specchi e finzioni.
 
gra1
Questa mossa di Draghi ha sfortunatamente prolungato di due anni e mezzo l’agonia, perchè ha neutralizzato la paura del default o dell’uscita dall’euro e ha consentito ai lacchè dell’Europa (Monti, Letta, Renzi e i loro alleati) di imporre l’austerità senza incontrare opposizione
 
Il bluff di Draghi però ora non funziona più, è da settembre che ha promette di nuovo 1,000 mld di “liquidità” e il mercato in europa però è sceso e se leggi i giornali gli è andata male oggi .. Per l’Italia il momento della resa dei conti si avvicina e arriva quando il mercato finanziario una mattina si sveglia e decide che l’Italia o fa un default o esce dall’euro.
 
Quando ? Nei prossimi mesi, ma diciamo da adesso in poi può essere in qualunque momento. Non sarà nessun evento particolare politico o finanziario a far arrivare il giorno.
 
E’ vero che il fronte del ritorno alla lira cresce e l’ultimo sondaggio (commissionato dalla UE!) Eurobarometro ha indicato che ora il 47% è contro l’euro e il 43% a favore, è la prima che accade e siamo l’unico paese europeo in cui si sta formando una maggioranza anti-euro. Questo è molto importante. Tuttavvia i politici che guidano il fronte anti-euro, Salvini, Meloni e Grillo non sembrano capaci di rassicurare su un ritorno alla lira per cui non è ancora una prospettiva credibile.
 
Arriverà prima la paura di un default sul debito e sarà semplicemente il peso crescente e inarrestabile dei fallimenti e bancarotte che ad un certo punto innescherà anche il panico finanziario.
 
Dal rapporto Cerved sulle imprese appena uscito:
“… 24 mila società ad alto rischio che potrebbero entrare in default nei prossimi mesi e che sono esposte per 71 miliardi di euro verso il sistema finanziario”. ……… dall’inizio della crisi nel 2008 a giugno 2014 su 148 mila ne sono fallite 13mila, 5mila in procedura, 23mila liquidate. Quindi nei prossimi mesi ci sarà una valanga di default pari al 60% di tutte quelle saltate in aria nei sei anni precedenti..
 
gra2
24000 Società Entreranno in Default nei Prossimi Mesiultima modifica: 2014-11-08T17:10:34+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *