TORINO. TAV: PRESIDIO NO TAV RIVOLI, AGRICOLTORE CONDANNATO A 2 MESI

 

IL SITO PIÙ VISITATO A NORD DI TORINO
 22 OTT 2014 

No tav
TORINO

Due mesi di arresto e ottomila euro di ammenda: questa la condanna inflitta dal tribunale di Torino a un agricoltore accusato di un abuso edilizio per avere costruito, su un terreno di sua proprietà nei dintorni di Rivoli, una casupola utilizzata anche come presidio No Tav. La procura aveva chiesto un anno.
L’avvocato difensore, Vincenzo Enrichens, afferma che “il processo non doveva neppure cominciare, o per lo meno doveva essere sospeso, perché quel piccolo abuso edilizio è sanabile in base al piano regolatore del Comune ed è ancora pendente il ricorso al Tar”. Il legale sottolinea che nella casupola “si riunivano ogni tanto alcune persone per discutere in modo conviviale di Tav, esercitando un diritto garantito dalla Costituzione”

TORINO. TAV: PRESIDIO NO TAV RIVOLI, AGRICOLTORE CONDANNATO A 2 MESIultima modifica: 2014-10-23T20:50:37+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *