“La ricetta di Chiamparino? Più grandi opere e meno sedi Arpa”

http://www.m5sp.it/comunicatistampa/2014/10/alluvione-mighetti-frediani-m5s-la-ricetta-di-chiamparino-piu-grandi-opere-e-meno-sedi-arpa/

Le grandi opere non causano il dissesto idrogeologico, anzi è la loro mancanza a produrlo. Sono le surreali parole di Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte, pronunciate oggi in aula in occasione del dibattito sulle alluvioni in basso Piemonte. Pochi minuti dopo l’assessore al Bilancio Reschigna ha annunciato l’intenzione della Giunta di ridurre nella nostra regione il numero di sedi Arpa (Agenzia Regionale Protezione Ambientale).
Questa è la risposta della Giunta di centrosinistra ai disagi subiti dagli alessandrini: più grandi opere e meno sedi Arpa.
Pensiamo che le soluzioni da attuare debbano essere diametralmente opposte. Occorre bloccare subito i cantieri delle grandi opere inutili (dal Tav in Valle di Susa al Terzo Valico in provincia di Alessandria) ed utilizzare quelle risorse per mettere in sicurezza un territorio violentato dalla cementificazione e dalla totale assenza di interventi di prevenzione al dissesto idrogeologico.
Questo significherebbe “cambiare verso” sul serio. Invece Chiamparino e la sua Giunta regionale continuano a proporre vecchie logiche ormai rifiutate dai cittadini e condannate dalla storia.

Paolo Mighetti, Consigliere regionale M5S Piemonte
Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte

“La ricetta di Chiamparino? Più grandi opere e meno sedi Arpa”ultima modifica: 2014-10-14T20:18:30+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *