Jared Cohen? chi è costui…

www.cubainformazione.it

La valigetta che Google ha portato a Cuba

Iroel Sánchez
http://lapupilainsomne.wordpress.com

La visita a Cuba di quattro dirigenti della società Google, guidati dal suo presidente Eric Schmidt, ha suscitato la curiosità dei media.

Tuttavia, poco è stato detto circa la presenza nella delegazione del direttore di ‘Google Idee’, Jared Cohen. Cohen è un ex alto funzionario del Dipartimento di Stato, che il leader di Wikileaks, Julian Assange, ha qualificato come “direttore del cambio di regime di Google” e “canalizzazione del Dipartimento di Stato nella Silicon Valley”.

Jared Cohen, che ha servito come consulente della Segretaria di Stato  tanto con Condoleezza Rice come con Hillary Clinton, ha dedicato tempo e potere di convocazione a Cuba. Ha presieduto, il 21 marzo 2012, un evento di Google Idee nell’ultraconservatrice Heritage Foundation di Washington DC dal titolo “Cuba ha Bisogno di una (Tecnologica) Rivoluzione: Come Internet Può Scongelare un’Isola Congelata nel Tempo”, a cui sono intervenuti solo noti nemici della Rivoluzione cubana come il senatore della Florida, Marco Rubio, l’ex sotto Segretario di Stato, Roger Noriega, il direttore di Radio e TV Martí, Carlos García Pérez, il Condirettore del Cuba Study Group, Carlos Saladrigas, il Direttore Esecutivo dell’Istituto George W. Bush, James Glassman, e Mauricio Claver Carone, direttore del US-Cuba Democracy PAC.

A proposito di Jared Cohen ha scritto Assange – al sapersi “grazie a Edward Snowden, che Google e altre aziende di alta tecnologia degli USA hanno ricevuto milioni di dollari dalla NSA per la loro complicità con il sistema di sorveglianza di massa PRISM” – in un articolo intitolato “Google e la NSA: Chi ha il “sacco di merda” ora?”:

“Documenti pubblicati l’anno scorso da Wikileaks, ottenuti dal contrattista dell’ intelligence degli Stati Uniti Stratfor, mostrano che nel 2011 Jared Cohen, allora (come oggi), direttore di Google Idee, stava partecipando a missioni segrete sino al confine dell’ Iran, in Azerbaigian. In queste e-mail interne, Fred Burton, Vicepresidente d’ Intelligence di Stratfor ed ex alto funzionario del Dipartimento di Stato, descrive Google come segue:

“Google sta ricevendo dalla WH [Casa Bianca] e dal Dipartimento appoggio e copertura aerea. In realtà loro stanno facendo cose che la CIA non può fare … [Cohen] rischia di farsi rapire o uccidere. Potrebbe essere la cosa migliore che può accadere per esporre il ruolo segreto di Google nelle effervescenti sollevazioni, ad essere sinceri. Il Governo degli Stati Uniti può negare la sua conoscenza e Google rimane con il “sacco di merda” ”

“In un’altra comunicazione interna, Burton di seguito chiarisce le sue fonti sulle attività sia di Cohen come di Marty Lev, direttore della protezione e sicurezza di Google ed .. Eric Schmidt.

“I cablo di WikiLeaks rivelano anche che prima Cohen, lavorando per il Dipartimento di Stato, era in Afghanistan cercando di convincere le quattro principali società di telefonia mobile afghane a spostare le loro antenne in basi militari statunitensi. In Libano ha lavorato segretamente per stabilire, per conto del Dipartimento di Stato, un think tank sciita anti-Hezbollah. E a Londra? Egli stava offrendo fondi ai dirigenti del cinema di Bollywood per inserire contenuti anti-estremista nei film di Bollywood e la promessa di connetterli a reti relazionate in Hollywood. Questo è il Direttore di Google Idee. Cohen, l’efficace direttore di un cambiamento di regime di Google. Egli è la canalizzazione del Dipartimento di Stato nella Silicon Valley”.

Coerentemente con questa descrizione, Cohen e due dei suoi accompagnatori visitarono a Cuba la collaboratrice dell’ ambasciata degli Stati Uniti più menzionata nei dispacci diplomatici segreti trapelati da Wikileaks, Yoani Sanchez.

I visitatori di Google hanno evitato di parlare a Cuba con la stampa, sia nazionale che estera. A quanto pare, questa posizione ha avuto l’intenzione di regalare la primizia informativa alla signora Sanchez. Ciò è dimostrato dall’immediato ritwitt di Cohen, già di ritorno negli Stati Uniti, ad un’informazione sul viaggio a Cuba dei dirigenti di Google pubblicata dal “giornale” che Yoani fa su ordine del governo USA.

Né i media hanno detto che Eric Schmidt è presidente della Giunta della New America Foundation, principale beneficiaria dei fondi USAID per i programmi “pro-democrazia” a Cuba, incaricata del progetto Commotion che il ‘New York Times’ ha rivelato come destinato al nostro Paese. New America Foundation  ha ricevuto, nel settembre 2013, 4,3 milioni di dollari dall’ USAID per sviluppare progetti a Cuba per tre anni.

Starà Google, come dice Fred Burton, facendo ciò che la CIA non può fare? Sembra di sì, perché è ovvio che anche qui Cohen stava “eseguendo missioni segrete” e portava l’imbarazzante valigetta in cui occupa un qualche posto la promozione di personaggi che gli USA pagano e organizzano per il “cambio di regime” a Cuba.

Comunque penso che questa visita sia positiva. Oltre dell’esplicita dichiarazione a favore di un cambiamento nella politica USA nei confronti di Cuba che Schmidt ha sottoscritto dal tuo profilo Google+, sicuramente i dirigenti statunitensi che – secondo una pubblicazione di Miami – furono in istituzioni come l’Università di Scienze Informatiche e Infomed, poterono comprovare il livello tecnico e la professionalità degli specialisti cubani nell’affrontare le limitazioni che, tanto la sua azienda come il suo governo, ci impongono e confrontarli con la mediocrità degli amici per cui gli USA spendono il  denaro.
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=72489

Jared Cohen? chi è costui…ultima modifica: 2014-07-03T17:19:35+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *