Gli Stati Uniti hanno formato l’ISIS in una base segreta in Giordania.

untitled951
GERUSALEMME – I membri dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante, o ISIS, sono stati formati nel 2012 da istruttori americani che lavoravano in una base segreta in Giordania, secondo le informazioni dei funzionari giordani.
 
I funzionari hanno detto che decine di membri ISIS sono stati addestrati, al momento come parte di un aiuto segreto ai ribelli, rivolti al regime del presidente siriano Bashar al-Assad in Siria. I funzionari hanno detto che la formazione non è stata pensata per essere utilizzata per qualsiasi futura campagna in Irak.
 
I funzionari giordani hanno detto che tutti i membri di ISIS che hanno ricevuto una formazione dagli Stati Uniti per combattere in Siria sono stati controllati per eventuali collegamenti a gruppi estremisti come al-Qaida.
 
Nel febbraio 2012, WND è stato il primo a riferire che gli Stati Uniti, la Turchia e la Giordania erano in possesso di una base di addestramento per i ribelli siriani nella città giordana di Safawi nella regione desertica del nord del Paese.
 
Tale relazione è stata successivamente confermata da numerosi altri resoconti dei media.
 
Nel marzo scorso, il settimanale tedesco Der Spiegel ha riportato che gli americani stavano addestrando i ribelli siriani in Giordania.
 
Citando quello che è stato riferito non è ancora chiaro se gli organizzatori, erano dell’esercito americano oppure erano imprese private USA, ma la rivista ha detto che alcuni organizzatori e istruttori indossavano uniformi. La formazione in Giordania è stato riferito essersi focalizzata sull’uso di armi anti carro.
 
La rivista tedesca ha registrato che circa 200 uomini hanno ricevuto tale formazione nel corso dei tre mesi precedenti i piani statunitensi per addestrare un totale di 1.200 membri dell’Esercito siriano libero in due campi nel sud e est del Giordano.
 
In Gran Bretagna il quotidiano Guardian ha anche riferito che lo scorso marzo i formatori statunitensi sono stati visti aiutare i ribelli siriani in Giordania insieme con istruttori inglesi e francesi.
 
Reuters ha riferito che un portavoce del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha rifiutato un commento immediato sulla relazione della rivista tedesca. Il ministero degli Esteri francese e i ministeri degli esteri e della difesa della Gran Bretagna, inoltre, non hanno voluto commentare la Reuters.
 
I funzionari giordani hanno parlato a WND della violenza settaria in Iraq e lamentavano preoccupazioni riguardo uno sconfinamento nel loro paese, così come in Siria.
 
ISIS in precedenza ha pubblicato un video su YouTube minacciando di andare avanti fino in Giordania e di arrivare a “macellare” il Re Abdullah, che vedono come un nemico dell’Islam.
 
WND ha segnalato la scorsa settimana che, secondo fonti del regime giordano e siriano, l’Arabia Saudita sta armando ISIS e i sauditi sono una forza trainante nel sostenere il gruppo collegato ad al-Qaida.
 
WND inoltre ha riferito che, secondo una fonte sciita in contatto con un alto funzionario del governo del primo ministro iracheno Nouri al-Maliki, l’amministrazione Obama è consapevole da ben due mesi che il gruppo di ispirazione Qaidista è in Iraq e ultimamente ha preso più di due città irachene e ora sta minacciando Baghdad.
 
La fonte ha detto a WND che almeno uno dei campi di addestramento del gruppo iracheno dello Stato Islamico dell’Iraq e della Siria, l’ISIS, è nelle vicinanze di Incirlik la Air Base nei pressi di Adana, in Turchia, dove si trovano personale e attrezzature americane.
 
Ha chiamato Obama “complice” negli attacchi che minacciano il governo Maliki e che gli Stati Uniti hanno contribuito a creare con la guerra in Iraq.
 
La fonte ha detto che dopo l’allenamento in Turchia, migliaia di combattenti ISIS sono andati in Iraq attraverso la Siria per unirsi allo sforzo per stabilire un califfato islamico soggetta alla legge islamica.
 
Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality
Gli Stati Uniti hanno formato l’ISIS in una base segreta in Giordania.ultima modifica: 2014-06-25T15:14:33+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *