Attaccare Grillo per Nascondere le sue Proposte

DI FAUNO LAMI
 
 I Media Attaccano Beppe Grillo per Nascondere l…
 
In questi mesi TV e Giornali stanno facendo ampiamente uso di una delle maggiori tecniche di manipolazione delle informazioni da sempre utilizzate in Italia: criticare le persone ignorando le soluzioni che propongono.
 
Sentiamo infatti continui attacchi personali su Grillo, Casaleggio o Farage, senza però mai entrare in merito ai contenuti delle loro proposte, su cui invece dovremmo concentrare tutta la nostra attenzione. Sappiamo dai media che Grillo è xenofobo, che Casaleggio è un dittatore… ma questi presunti criminali cosa stanno proponendo? Quali sono le loro idee, le loro soluzioni? E perché i media non parlano di quelle, anziché spostare l’attenzione sulle critiche personali?
 
È qui la più grande contraddizione dell’informazione Italiana. Un movimento che per la prima volta nella storia sta promuovendo valori come la Democrazia Diretta, l’Informazione Libera e la Trasparenza dei Politici, con che coraggio può essere definito fascista? Più che una ragionata analisi giornalistica, sembra proprio un facile metodo per spaventare la popolazione, tenendola lontana da argomenti dannosi al sistema partitocratico italiano.
L’attuale sistema politico è messo in grande difficoltà da un Movimento che propone la partecipazione dei cittadini nella politica ripulendo il Parlamento italiano da condannati e pregiudicati, ed infatti si sta difendendo, utilizzando tutti i mezzucci con cui i regimi autoritari si sono sempre difesi, ossia controllando e manipolando le informazioni che arrivano ai cittadini con lo scopo di infangare il nome di chi propone un sistema migliore di quello attuale. Se le informazioni che riceviamo giornalmente vertessero sui contenuti, sulle proposte politiche, e non sul nome e sulla faccia di chi le propone, i cittadini italiani ci metterebbero ben poco a capire che è meglio non avere ladri e corrotti a fare le leggi in parlamento o che è giusto che i cittadini esprimano direttamente il loro parere politico, invece di limitarsi a mettere una croce su una scheda ogni 5 anni.
 
Ma non dimentichiamoci che oggi i direttori di Giornali e TG sono tutti in quota politica, non scordiamoci che i vecchi media continueranno a difendere questi politici che per anni gli hanno garantito centinaia di milioni in contribuiti pubblici all’editoria ogni anno in cambio della loro disinformazione. E non stupiamoci se continueranno ad andare contro a chi invece, giustamente vuole tagliarli. Insomma, pretendere un’informazione pulita ed obiettiva in una situazione come questa è inimmaginabile. Occorre utilizzare strumenti nuovi, liberi e accessibili come la rete se vogliamo favorire la diffusione di notizie dal basso, che vadano a favore della comunità.
 
Allora per il nostro bene, non lasciamoci più distrarre dai pettegolezzi e dagli infiniti attacchi personali che i media inventeranno ogni settimana per spaventarci. Concentriamoci invece su ciò di cui davvero abbiamo bisogno, ossia buone soluzioni da applicare collettivamente e nell’immediato. Abbandoniamo l’idea della delega a un leader carismatico che prende le decisioni politiche al posto nostro ed invece abituiamoci a condividere le soluzioni, senza farci distrarre dalle provocazioni dei media.
Attaccare Grillo per Nascondere le sue Proposteultima modifica: 2014-06-23T12:16:41+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *