Ravenna: Equitalia, il giudice respinge il ricorso e conferma lo sfratto per centenaria e disabile

bravo giudice, la magistratura sempre dalla parte dei deboli vero?

7 giugno 2014

Il giudice Giangiacomo Lacentra ha respinto il ricorso dell’avvocato Luigi Piccarozzi contro l’esecuzione dello sfratto ai danni della famiglia di Stefano Tassinari. Il caso è quello della villetta di via Borromini dove vivono anche la nonna centenaria, la madre anziana e malata e la sorella (disabile psichica al cento per cento) di Tassinari. Caso sollevato mesi fa da Ravenna&Dintorni e di cui si sono occupati anche i media nazionali.Tassinari si sta battendo per non lasciare la propria abitazione, pignorata però da Equitalia pochi giorni prima che entrasse in vigore la legge che ora vieta alla società pubblica di riscossione dei tributi di pignorare la prima casa.
Il ricorso dell’avvocato Piccarozzi respinto dal giudice oggi non tirava in ballo però Equitalia – con l’opposizione al pignoramento (che secondo il legale sarebbe illegittimo per vizi formali e per una sorta di effetto retroattivo della legge) che verrà discussa solo a fine ottobre e da un altro giudice del tribunale di Ravenna – bensì solo la richiesta di sfratto da parte di Giovanni Ballardini, l’immobiliarista che ha acquistato la casa all’asta fallimentare per circa 140mila euro, secondo Tassinari la metà del suo valore reale.
Il pignoramento è dovuto a circa 90mila euro di tasse non pagate dallo stesso Tassinari, il cui debito nei confronti dello Stato si è gonfiato a dismisura nel corso degli anni a causa degli interessi di mora, arrivando ora a sfiorare – secondo quanto riporta Equitalia – i 200mila euro.(…)

Leggi tutto su ravennaedintorni
http://www.crisitaly.org/notizie/ravenna-equitalia-giudice-respinge-ricorso-conferma-sfratto-per-centenaria-disabile/

Ravenna: Equitalia, il giudice respinge il ricorso e conferma lo sfratto per centenaria e disabileultima modifica: 2014-06-09T12:45:50+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *