Incendio in una fabbrica chimica, nube tossica avvolge il Napoletano

Nola. Esalazioni che fanno lacrimare, che provocano una sete immediata. Esalazioni di una nube invisibile, partita da lontano e che si è diffusa in poco tempo nell’area a est di Napoli investendo in pieno i comuni di Acerra, Pomigliano e Brusciano.

A provocare l’ennesima contaminazione è stato un incendio scoppiato ieri sera in una fabbrica per il riciclo degli olii esausti. L’impianto è ubicato in via Boscofangone, area industriale di Nola, campagna solcata dal grande canale dei Regi Lagni.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco della caserma di Nola. E’ stato un incendio di quelli da brivido. Secondo indiscrezioni, nel timore che le fiamme potessero propagarsi, sarebbero state aperte delle paratie attraverso cui una valanga di olii roventi sarebbero finiti nel vicino canale dei Regi Lagni, canale che passa attraverso il confine tra i territori di Acerra, Brusciano e Nola. Molte le segnalazioni web di persone che abitano in questi comuni, a poca distanza dal canale.

http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/incendio-in-una-fabbrica-chimica-nube-tossica-avvolge-il-napoletano/notizie/726189.shtml

Incendio in una fabbrica chimica, nube tossica avvolge il Napoletanoultima modifica: 2014-06-04T21:33:44+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *