Diversamente violenza

la violenza sulle donne è tollerabile se a commetterla sono persone che si stanno “integrando”. Silenzio stampa

Le sfondano vetro dell’auto con un sasso, donna accerchiata dai nomadi
venerdì, 30, maggio, 2014
Sasso sfonda parabrezza auto in corsa vicino al campo nomadi di via Bassette, a Padova
vetro30 magg – Momenti tremendi, mercoledì pomeriggio, intorno alle 16, per una madre di 50 anni e il figlio di 11, malcapitate vittime di un pericoloso gioco in corso tra un gruppo di ragazzini al campo nomadi di via Bassette.
PARABREZZA IN FRANTUMI. Secondo il resoconto fornito dalla donna ai carabinieri del Nucleo radiomobile di Padova e riportato dal Gazzettino, mamma e figlio si trovavano a bordo della loro Citroen e viaggiavano in direzione di Ponte di Brenta quando, all’altezza di via Bassette, hanno udito un forte colpo e assistito inermi al parabrezza che si frantumava in centinaia di schegge, finite addosso ad entrambi, fortunatamente senza procurare loro lesioni.
ACCERCHIATI NEL CAMPO. Col bimbo in lacrime per lo spavento, la madre, notato il gruppetto di nomadi intenti a giocare con delle pietre, ha deciso di affrontarli, entrando nel campo per chiedere conto di quanto appena subito. I ragazzini, per nulla impauriti, hanno accerchiato l’auto e, a questo punto, temendo per la propria incolumità e quella del figlio, la cinquantenne è uscita e si è rivolta ai militari dell’arma, intervenuti sul posto per ricostruire l’accaduto e raccogliere la denuncia.
www.padovaoggi.it

Isernia: ragazza sequestrata e stuprata da un conoscente rumeno
venerdì, 30, maggio, 2014
violenza0130 magg – Isernia Sequestrata e stuprata da un conoscente al quale aveva dato un passaggio a casa dopo il lavoro. È successo a Isernia la scorsa notte. Vittima una ragazza italiana che, al termine del turno di lavoro in un bar, intorno all’1,30, aveva accompagnato sotto casa, a causa di un forte temporale, quello che si sarebbe rivelato il suo aguzzino, un cittadino rumeno che questa mattina è stato sottoposto a fermo dalla polizia per sequestro di persona e violenza sessuale aggravata.
Giunti sotto l’abitazione, secondo la denuncia raccolta dalla polizia, la ragazza è stata minacciata con un coltello e costretta a entrare nella casa del rumeno, dove sarebbe avvenuta la violenza sessuale. Alle 5, approfittando del fatto che l’uomo si era addormentato, la ragazza è riuscita a recuperare il suo cellulare e a fuggire, seminuda, chiedendo aiuto a un suo amico al telefono.

Urta il gomito di un nordafricano, lui le sferra un pugno in faccia
sabato, 24, maggio, 2014
Milano: Sconosciuto Picchia una Ragazza in Corso Buenos Aires
piange624 magg – Spiacevole disavventura per una ragazza italiana di 27 anni in corso Buenos Aires mercoledì, quando, intorno alle 13, per errore ha urtato il gomito di un uomo. La reazione di quest’ultimo è stata violentissima e senza proferire parola ha sferrato un un pugno in faccia alla malcapitata provocandole una ferita sul labbro.
Spaventatissima la ragazza ha telefonato subito la polizia, sul posto anche i soccorritori del 118, anche se la ragazza ha rifiutato il trasporto in ospedale.
L’uomo, descritto come giovane nordafricano, è fuggito senza lasciare traccia. Sull’episodio indaga la squadra mobile di Milano.
milanotoday.it

Video – Extracomunitari picchiano una donna e lo rompono il setto nasale
CRONACA, NEWSmartedì, 20, maggio, 2014
PICCHIATA ED OPERATA D’URGENZA AL NASO E NON E’ LA PRIMA AGGRESSIONE PER UNA DONNA, CHE DA DUE ANNI E’COSTRETTA A SUBIRE MALTRATTAMENTI ED INGIURIE DAI COMPONENTI DI UN’ASSOCIAZIONE DI EXTRACOMUNITARI. ALLA BASE DI TUTTO, I RUMORI NOTTURNI
http://www.imolaoggi.it/2014/05/20/video-extracomunitari-picchiano-una-donna-e-lo-rompono-il-setto-nasale/

Diversamente violenzaultima modifica: 2014-05-30T21:14:11+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *