SOSPETTI BROGLI TELEMATICI NELLA SOCIETA’ DEL VIRTUALE E DELL’EFFIMERO : A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO S’AZZECCA…

Un video incredibile che dovrebbe far riflettere. Da noi il sondaggista Antonio Noto che sbaglia di 20 punti l’exit pool tra Pd e M5S e tanto altro ancora, farebbe richiamare alla celebre massima di Giulio Andreotti. Un consiglio comunque al sondaggista Antonio Noto va dato: cambi mestiere!

E’ probabile che l’incredibile risultato di Renzi e del Pd (oltre 40% alle elezioni in Italia non si vedevano dal 1960) sia reale e veritiero, anche se il mio naso democristiano mi lascia estremamente perplesso.

E’ vero che con quasi metà dell’elettorato in astensione progressiva “da protesta” i dati dei partiti ne risentano sensibilmente, ma molti potrebbero ricordare nei cassetti nascosti della memoria l’incredibile servizio del giornalista Enrico Deaglio sulle elezioni del 2006, che portarono a una commissione parlamentare di verifica e controllo sulle elezioni stesse.

Senza ricorrere ad un eccesso di “Cultura del sospetto”, basterebbe però richiamarsi alla mitica frase dell’indimenticato Giulio Andreotti:”A pensar male si fa peccato, ma spesso s’azzecca” sopratutto guardando nei Tg l’attonita espressione del sondaggista Antonio Noto nel giustificare l’ennesimo – dopo le politiche 2013 – flop dei sondaggi italioti:”20 punti di errore nella forbice tra il Pd e il M5 Stelle ha dell’incredibile, dell’inverosimile”. Fluttuazioni dell’elettorato indeciso come sostiene l’eminenza grigia dei sondaggi o “flautolenze” della rete? Il mistero si infittisce e il sospetto si rafforza?

Un video interessante dall’america ci spiega come è semplice taroccare le elezioni nell’era dei computer. Il vizio riguarda storicamente tutto il mondo e anche in Italia molti ricordano i mitici “scrutinatori del Pci”, che se potessero parlare ci racconterebbero molti simpatici aneddoti:”Come quando un seggio di suore di clausura si scoprirono adepte dello scomunicato Stalin” o “le mine di matita miracolose” tra le dita, per annullare le schede . . nemiche!

Anche in tempi recenti le tecniche si sono raffinate, sopratutto con l’interessamento della malavita di casa nostra, che commerciando tra stupefacenti e oggetti archeologici d’occasione vendono “pacchetti” di voti in offerta speciale: la scuola napoletana è forse la migliore, ma anche quella siciliana non scherza e oggi visti i comuni commissariati per mafia al nord d’Italia si capisce meglio la frase chiave di Giovanni Falcone:”Basta seguire i flussi di denaro” che appunto al Nord sono più corposi e che ne hanno probabilmente causato la cvondanna a morte.

Il vizio è generalizzato e riguarda tutte le latitudini del mondo tant’è che forse anche i “precisini” tedeschi, in nome dell’interesse nazionale, s’intende “taroccano”. Qualche mese fa alle elezioni tedesche un risultato mi fece riflettere e pensare: il risultato di “Alternative fuer Deutchland” partito euroscettico e anti Merkel, un 4,9% quando lo sbarramento e’ al 5% mahh . . pensai coincidenze. Oggi pero’ a poche mesi lo stesso partito fa il 7% e la massima di Giulio Andreotti mi illumina la memoria. . e il sospetto.

Caro presidente Andreotti una volta avevamo i nostri soldi depositati “in banche considerate come chiese”, i politici erano sinonimo di competenza e onestà e a votare ci andavano il 90% degli italiani, oggi invece con la pirateria telematica, i furti di identità, Hacker e telequattrini carpiti a nostra insaputa da infedeli servitori dello stato, cosa vuole che sia manomettere anche dei risultati elettorali:”un semplice gioco da ragazzini annoiati” figli di una società dell’effimero e del virtuale, come appunto probabilmente è oggi il voto in Italia.

Andrea Cometti
Fonte: www.ilcorrieredelleregioni.it
Link; http://www.ilcorrieredelleregioni.it/index.php?option=com_content&view=article&id=3903:brogli-elettorali&catid=51:editoriali&Itemid=74
27.05.2014

VIDEO – BROGLI ELETTORALI DEMOCRATICI

in Italy

Il voto in Florida è accertato che è stato manipolato. In Italia, nel 2006, pochi sono a conoscenenza di cosa sia successo e non se ne parla. A parte i pochi informati. Fino a quando dietro al voto elettronico ci saranno i soliti registi l’unico modo per votare è il voto con conteggio manuale. Una scheda, una matita, un voto e conteggio manuale. I brogli ci sono sempre stati ma era più difficile in quanto troppe persone venivano coinvolte. Col voto elettronico bastano quattro massimo cinque persone ad esserne a conoscenza. La maggior parte parte delle persone guarda sempre il dito che indica la luna e mai la luna.
Fonte:http://www.imolaoggi.it/2014/05/26/brogli-elettorali-democratici-in-italy/ del 26/5/14 in redazione il 27 Maggio 2014

Movimento 5 Stelle Pompei e il pollice con la matita incorporata: “A tutti i rappresentanti di lista, fate attenzione” (FOTO)
Claudio Paudice, L’Huffington Post | Pubblicato: 25/05/2014 20:20 CEST | Aggiornato: 25/05/2014 20:20 CEST

C’è chi lecca le matite, chi parla di “anelli annulla-voto”, chi grida al complotto del Viminale. E c’è anche chi mette in guardia dal pollice con matita incorporata. Il Movimento 5 Stelle di Pompei ha diffuso sulla sua pagina facebook un allarme rivolto a tutti i rappresentanti di lista che sono impegnati durante la notte nello spoglio elettorale per le elezioni europee e locali. “A tutti i rappresentanti di Lista del M5S: Durante lo spoglio delle schede, prestate attenzione al pollice con matita incorporata..”.

Uno strumento che, secondo alcuni, consentirebbe ai malintenzionati di correggere le schede bianche o di invalidare quelle che assegnano le preferenze al Movimento 5 Stelle. L’allarme, lanciato dal M5S di Pompei, non poteva non scatenare l’ironia della rete. C’è chi infatti pubblica la foto del suo pollice, citando il film Bianco, Rosso e Verdone: “Questo pollice po’ esse piuma e po’ esse matita”. Un altro scherza: “Mio cugino mi ha detto che riescono a far sparire le schede con la forza del pensiero. Fate girare!”. E poi: “Neanche nei momenti più onirici mi riuscirebbe a venire un’idea così malsana, mi complimento con la vostra fantasia. E comunque informatevi!!1!”. Ma qualcuno che abbocca si trova sempre: “Come funziona?”, chiede un utente. Un altro gli risponde: “Fanno qualche graffio al momento dello spoglio e la scheda è nulla”.
http://www.huffingtonpost.it/2014/05/25/m5s-pollice-matita-incorporata_n_5389641.html?utm_hp_ref=italy

ATTENZIONE: SCOPERTO IMBROGLIO ALLE ELEZIONI!
VIDEO 27 MAGGIO 2014 ENRICO SORCE
Scoperto imbroglio elettorale! Le elezioni devono essere annullate!
https://www.youtube.com/watch?v=u3eDMwS9EWc
Visitate questa pagina :
https://www.facebook.com/CoscienzaSve&#8230

 

Vega Colonnese: la parlamentare M5s grida al complotto su Facebook: “Al Viminale è partito l’ordine di annullare le schede del moVimento”
L’Huffington Post  |  Pubblicato: 25/05/2014 14:49 CEST  |  Aggiornato: 25/05/2014
“Attenzione. Secondo dei sondaggi in mano al Viminale il Movimento 5 stelle sarebbe parecchio avanti l’ordine impartito ai presidenti di seggio è quello di ANNULLARE più schede possibile nel Fac-simile sotto sono indicate tutte le opzioni valide”. A gridare alcolplotto su Facebook non è un cittadino qualunque, ma il deputato M5s Vega Colonnese.
Continua a leggere oltre la foto
untitled822
Non solo la parlamentare grida al complotto, ma incalza e aggiunge in un commento
 
“Mi hanno fatto notare, a ragione, che lo schema non riporta i casi in cui sia palese la volontà di voto di lista ad es senza barrare il simbolo ma con la scritta Grillo oppure lista barrata e scritta beppe grillo oppure lista barrata e scritta peppe grillo”.
 
E il fatto che lo scriva lei in qualche modo spinge gli elettori a condividere l’immagine su Facebook. “Non lo dice una qualsiasi, ma una nostra deputata”. C’è qualcuno che aggiunge: “Non posso sapere se corrisponde al vero, ma da questi mi aspetto di tutto. Sono pronto a vigilare fino a notte inoltrata. #‎abbiamogiàvinto‬”.
 
Continua a leggere oltre la foto
untitled823
Il post però non compare più sulla pagina della deputata.
SOSPETTI BROGLI TELEMATICI NELLA SOCIETA’ DEL VIRTUALE E DELL’EFFIMERO : A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO S’AZZECCA…ultima modifica: 2014-05-28T09:02:09+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “SOSPETTI BROGLI TELEMATICI NELLA SOCIETA’ DEL VIRTUALE E DELL’EFFIMERO : A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO S’AZZECCA…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *