Volo MH370, la CIA e la BOEING nascondono informazioni: l’ex primo ministro Malese.

L’ex primo ministro Malesiano afferma che la CIA sta nascondendo prove sul volo MH370 “Ciò che va su, deve scendere”.
L’ex primo ministro malesiano ha accusato l’agenzia di spionaggio della CIA di nascondere fatti cruciali sul destino del volo Malaysiano.
Mahathir Mohamad ha detto che l’aereo potrebbe essere stato messo in modalità pilota automatico da remoto da parte della CIA se fosse stato dirottato.
 
“Il controllo remoto via radio o via satellite tramite alcuni link delle agenzie governative, come la Central Intelligence Agency, è tecnicamente possibile se i terroristi cercano di ottenere il controllo del ponte di volo”, ha scritto in una nota dal titolo “ciò che sale deve scendere” sul suo blog.
 
L’ex primo ministro della Malesia dice che l’agenzia di spionaggio della CIA sta nascondendo fatti cruciali sul destino dei dispersi dell’aereo Malaysiano. “Gli aerei non scompaiono”, ha detto.
“Certamente non in questi giorni con tutti i potenti sistemi di comunicazione, radio, monitoraggio satellitare e le telecamere senza pellicola che operano quasi all’infinito e in possesso di ampie capacità di memorizzazione.”
 
“L’aereo è da qualche parte, magari senza le marcature della MAS [Malaysia Airlines]”, ha detto secondo il Sydney Morning Herald.
 
“E’ stato uno spreco di tempo e denaro per cercare residui o chiazza di petrolio o cercare di ascoltare i ping della scatola nera”.
 
“Per qualche ragione, i media non parlano mai di tutto ciò che comporta il coinvolgimento della Boeing o della CIA”, ha detto.
 
Il Dr Mahathir, 88 anni, che fu primo ministro della Malesia tra il 1981 e il 2003 e ha afferma che secondo lui il sistema di comunicazione del volo “deve essere stato disabilitato”.
Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality
Volo MH370, la CIA e la BOEING nascondono informazioni: l’ex primo ministro Malese.ultima modifica: 2014-05-24T12:56:36+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *