Roma: 2630 rifugiati in arrivo in 48 centri gestiti dalle “solite” Coop

risorse

lunedì, 19, maggio, 2014
L’invasione di rifugiati, più di 2.500 persone per lo più uomini, è sulla carta da settimane, blindata però negli uffici dell’assessorato alle Politiche Sociali di Roma, che per evitare insurrezioni popolari non lo ha comunicato ai cittadini. Si tratta di 2.630 persone in arrivo, la maggior parte nel quadrante est della Capitale, distribuiti tra 48 centri gestiti dalle “solite” coop. La mobilitazione, però, è giàa cominciata: «Hanno iniziato a scaricare i letti, così abbiamo scoperto che sarebbero arrivati».
Il Tempo ha potuto visionare in anteprima l’elenco dei nuovi centri di accoglienza che Roma si prepara ad allestire in piena emergenza sbarchi. Parliamo del programma Sprar, «Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati» costituito dalla rete degli enti locali che accedono al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo.
Per il triennio 2014/2016, nel quadro dell’accordo tra ministero dell’Interno e Anci, si prevede su scala nazionale una capacità ricettiva di 16mila posti, e i numeri più importanti si registrano su Roma, «capofila» rispetto ad altre città come Milano, che si vede assegnati 142 arrivi, o Firenze, appena 65. Lievitano costì anche i costi: circa 35 milioni di euro l’anno, di cui 7 a carico dell’amministrazione capitolina, la parte restante cofinanziata a livello governativo. il tempo
http://www.iltempo.it/cronache/2014/05/17/la-lista-segreta-dei-centri-per-rifugiati-marea-di-immigrati-in-arrivo-a-roma-1.1250848

Roma: 2630 rifugiati in arrivo in 48 centri gestiti dalle “solite” Coopultima modifica: 2014-05-20T15:47:34+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *