Ucraina, “contro separatisti elicotteri con logo Onu”. L’Ira di Mosca

Le Nazioni Unite prendono le distanze. I filorussi: li abbatteremo
 TMNews
Mosca, 14 mag. (TMNews) – La Russia chiede che si indaghi sull’utilizzo di elicotteri con insegne Onu nell’Est dell’Ucraina, mentre i separatisti filorussi minacciano di abbattere questi velivoli, “che portino i simboli delle Nazioni Unite o meno”.

L’ultima tra le polemiche scoppiate tra Mosca e Kiev riguarda il possibile uso di elicotteri da parte delle forze governative ucraine nelle operazioni militari contro i secessionisti. Il sito di notizie russo Life News ha pubblicato fotografie scattate nei pressi di Kramatorsk, cittadina al centro dello scotro tra unità ucraine e separatisti filorussi, di un elicottero Mi-24 con il logo delle Nazioni Unite. Altri due di questo tipo con la scritta Onu, più un Mi-8, verrebbero usati nell’area.

Pare si tratti di velivoli usati in passato per una missione in Congo sotto l’egida Onu. Il Palazzo di Vetro ha subito preso le distanze e fatto sapere che verificherà, dato che a qualsiasi mezzo militare vanno tolte le insegne Onu prima di essere usato per nuove missioni. “Siamo in contatto con le autorità di Kiev”, ha detto al canale televisivo Russia Today la portavoce Eri Kaneko.

Intanto i militanti separatisti, che hanno già abbattuto due elicotteri dell’esercito ucraino, avvertono che non faranno distinzioni. “Abbatteremo gli elicotteri dell’Onu come quelli ucraini”, ha detto il sindaco secessionista di Slavyansk, Vyacheslav Ponomarev.

Ieri nei pressi di Kramatorsk in un agguato dei filorussi a un convoglio militare sono morti otto soldati ucraini.in un agguato Orm
http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/ucraina-contro-separatisti-elicotteri-con-logo-onu-l-ira-di-mosca-20140514_122412.shtml

Ucraina, “contro separatisti elicotteri con logo Onu”. L’Ira di Moscaultima modifica: 2014-05-14T23:19:35+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *