DOMICILIARI A MANIACO CHE STUPRÒ DUE DONNE: PERCHÉ HA ‘CHIESTO SCUSA’

mica era il marito o fidanzato. La legge sul femminicidio dice che la violenza sulle donne è grave solo se effettuata da parte di costoro

MAGGIO 6, 2014 REDAZIONE
BOLOGNA  – Cesarin Robert Tivadar, maniaco romeno di 26 anni arrestato a fine gennaio in Danimarca per due tentati stupri commessi l’11 gennaio a Bologna, è ora agli arresti domiciliari e dotato di braccialetto elettronico a Bologna, nella casa di sua madre.
Il maniaco, interrogato dal procuratore aggiunto Valter Giovannini e dal Pm Laura Sola, aveva ammesso le due aggressioni sessuali, e chiesto scusa alle vittime per i danni “fisici ed emotivi” e alla città di Bologna “per l’allarme creato”. Ma pensa, che bravo bambino, ha chiesto scusa.
Avete voglia a firmare stupide convenzioni di Istanbul, le donne si difendono tenendo gli stupratori in galera, non con le boldrinate e i convegni.

Quanto al ‘braccialetto’, non funzionano. Recentemente negli Usa, uno stupratore con braccialetto ha stuprato di nuovo.
http://voxnews.info/2014/05/06/domiciliari-a-maniaco-che-stupro-due-donne-perche-ha-chiesto-scusa/

DOMICILIARI A MANIACO CHE STUPRÒ DUE DONNE: PERCHÉ HA ‘CHIESTO SCUSA’ultima modifica: 2014-05-07T14:42:56+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *