Giuria popolare sotto scorta?! Ecco come si crea il mostro #notav

Cattura587
 Giuria popolare sotto scorta?! Ecco come si crea il mostro #notav

Sembra che non riescano a inventarsi una nuova strategia.

Il rimando continuo agli anni di piombo sa già di vecchio, sono mesi che lo ripetono come un mantra.
Per rafforzare questa paranoica ossessione, dal punto di vista dell’immagine, ecco inziare il maxi processo ai 54 no tav (in cui il reato più grave contestato è resistenza a pubblico ufficiale) in aula bunker alle Vallette. L’aula blindata dei processi ai terroristi.

Ci avviciniamo al processo dei 4 no tav accusati di “attentato con finalità terroristiche, atto di terrorismo con ordigni micidiali ed esplosivi, oltre che detenzione di armi da guerra e danneggiamenti” per aver forse danneggiato un compressore.
Ci avviciniamo a date importanti:  il 10 maggio ci sarà la manifestazione “COLPEVOLI DI RESISTERE” in sostegno agli arrestati e contro l’aggressione repressiva e giudiziaria della procura di Torino, il 22 maggio l’inizio del processo.

Assistiamo allo slittamento dell’udienza, che inzialmente doveva tenersi il 14 maggio, per colpa di una partita di calcio dell’Europa League (?!), poi, provvidenziale, avviene il pestaggio dell’autista del pm Rinaudo (subito addebitato ai no tav), pochi giorni dopo giungono dei proiettili a dei noti SìTAV in campagna elettorale e oggi, a rinvigorire questa accelerazione della macchina del fango, giunge la notizia che al processo dei 4 no tav la giuria popolare sarà messa sotto scorta.

Il clima che media e procura stanno cercando di costruire è proprio da anni di piombo.
Tentano di risvegliare nell’opinione pubblica lo spettro di quegli anni e le paure ad esso collegate.
Stanno giocando sporco sulla pelle di quattro ragazzi pocopiù che ventenni, vogliono colpire pesante per provare a sconfiggere un movimento come il nostro, che ha sempre più seguito e simpatie, per spaventare tutte le realtà in lotta in Italia.

Per fortuna abbiamo capito il loro obiettivo, ormai non si premurano nemmeno più di celarlo.

Stanno giocando con un giocattolo rotto, all’opinione pubblica, grazie all’impegno e alle iniziative di tanti comitati e cittadini in tutta Italia e grazie all’appello di professori, artisti, attori, intellettuali, scrittori il messaggio veritiero stà arrivando.

Il 10 maggio saremo in piazza e non saremo soli, così come non lo saranno Chiara, Niccolò, Claudio, Mattia.

Giuria popolare sotto scorta?! Ecco come si crea il mostro #notavultima modifica: 2014-04-20T22:16:50+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *