In arrivo due eclissi. E a Pasqua le stelle cadenti

Francesca Mancuso
Inviato da Francesca Mancuso il 02 Aprile 2014 in Pianeti & Sistema Solare

 b2ap3_thumbnail_solee-eclissi.jpg

Doppia eclissi, di luna e di sole, in questo mese di aprile. La prima sarà totale, la spettacolare luna rossa, che sarà osservabile il 15 aprile. Poi toccherà al sole, che il 29 aprile sarà coinvolto in una altrettanto caratteristica eclissi anulare.

Ciò che i (pochi) fortunati potranno ammirare del cielo, alla fine del mese, sarà dunque un anello di fuoco. Pochissimi fortunati, visto che l’eclissi anulare di sole sarà osservabile solo da una piccola zona dell’Antartide, alle 6.04 GMT, poco dopo le 8 ora italiana. Fortunati ma ignari saranno i pinguiniche potranno vedere il sole oscurarsi fino a notarne solo un anello rossastro attorno.

Cosa accade durante un’eclissi solare anulare? Nell’eclissi anulare la Luna si trova nel punto più lontano della sua orbita e il cono d’ombra non giunge fino alla superficie terrestre. Di conseguenza, durante un’eclissi anulare è come se del Sole ne fosse rimasto un anello luminoso durante la fase centrale perché la Luna è troppo lontana dalla superficie terrestre per nasconderlo del tutto.

b2ap3 thumbnail anello-sole

Andrà meglio il 15 aprile, quando in tutto il Nord e Sud America, in Australia, in Nuova Zelanda e in altre regioni del Pacifico sarà possibile assistere alla spettacolare luna rossa, tecnicamente nota come eclissi totale di luna.

Quel giorno, l’ombra della Terra oscurerà del tutto la Luna piena. Sole, Terra e luna si trovano allineati in quest’ordine. Lentamente la luna verrà oscurata dalle 7.07 alle 08.25 GMT (dalle 9 alle 10.30 circa ora italiana), mentre le fasi parziali dell’eclissi saranno visibile alcune ore prima e dopo questo lasso di tempo.

Curiosità. L’eclissi solare si verifica durante il novilunio, quindi quando la luna è completamente invisibile. L’eclissi lunare invece si verifica durante il plenilunio.

Ebbene sì. In Italia resteremo a bocca asciutta. Ma una piccola consolazione c’è anche per noi. Quest’anno infatti, a cavallo del periodo di Pasqua, sarà possibile ammirare lo spettacolo offerto dalle Liridi, le stelle cadenti che raggiungeranno il picco tra il 22 e il 23 aprile. Anno fortunato, per noi e per loro, visto che la quasi totale assenza di luna permetterà di avere un cielo nitido. Se saremo fortunati, riusciremo a vedere in media da 10 a 30 meteore ogni ora.

Universo Green è anche su Facebook e su Twitter

Foto: Space

LEGGI anche:

25 aprile: in arrivo l’eclissi di luna ‘rosa’

Il giro del mondo dallo spazio in 150 secondi

La Terra vista dallo spazio nel 2012: il video

A maggio eclissi di sole e di luna, con le stelle cadenti al seguito

 

In arrivo due eclissi. E a Pasqua le stelle cadentiultima modifica: 2014-04-02T21:13:15+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *