La Tav sul New York Times il centrodestra polemizza

http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/03/18/news/la_tav_sul_new_york_times-81319848/

Il quotidiano americano parla di “accostamento stridente” tra il paesaggio alpino e il cantiere e racconta la lotta dei valsusini contrari. Forza Italia e Fratelli d’Italia attaccano: “Frutto della campagna mistificatoria dei No Tav”

La Tav sul New York Times il centrodestra polemizza
Il cantiere della Tav a Chiomonte 

La polemica sull’Alta Velocità in Val di Susa finisce sul New York Times. Il quotidiano della Grande Mela parla del contrasto evidente tra i paesaggi di montagna della zona e il cantiere per il collegamento ad alta velocità tra Italia e Francia, un “accostamento stridente che segnala la battaglia lunga due decenni” portata avanti dai No Tav che si oppongono alla costruzione.

La versione online del quotidiano, in una corrispondenza da Chiomonte, dà conto ai propri lettori delle tante polemiche che da anni accompagnano la realizzazione dell’opera.
“Italia divisa sulla linea ferroviaria pensata per unire”, è il titolo dell’articolo.

“Nel corso degli anni, la saga della linea ferroviaria è stata costellata da episodi di resistenza popolare, manifestazioni, ma anche scontri violenti, azioni di sabotaggio e persino accuse di terrorismo”, afferma il New York Times, sottolineando che gli abitanti hanno a lungo resistito alla costruzione dell’alta velocità, mettendo anche in dubbio il significato economico di un progetto che ha richiesto un esborso iniziale di quasi 12 miliardi di dollari. Una questione, come ricorda il quotidiano, che ha anche dato slancio al Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo.

“Per l’Europa -scrive il Nyt- la lunga paralisi è divenuta un esempio dello stranojujitsu delle politiche dell’Unione Europea, nel quale a volte i più piccoli interessi locali minacciano di ingabbiare le grandi ambizioni di un intero continente”.

“No Tav minoritari”
. L’articolo ha scatenato dure reazioni nel centrodestra regionale. “La parte che si oppone alla Tav è minoritaria in Parlamento e nel Paese. Dopo anni di decrescita economica e occupazionale il Piemonte e l’Europa hanno bisogno della nuova Torino-Lione per realizzare una rete efficiente di trasporti su rotaia per garantire uno sviluppo sostenibile”, dice Mino Giachino, responsabile trasporti di Forza Italia ed ex sottosegretario ai Trasporti. Che pungola gli avversari alle prossime elezioni: “Il centrodestra piemontese è compatto nel volere la Tav e lo sviluppo della Val di Susa. I problemi stanno a sinistra dove Sel e la Cgil rendono meno credibile la posizione di Chiamparino”.

“E’ un’opera ecologica”
. “La fotografia del New York Times è frutto della campagna mistificatoria dei No-Tav”, sostiene Roberto Ravello, assessore regionale all’Ambiente e portavoce provinciale di Fratelli d’Italia. “La Tav – dice l’esponente della giunta Cota –

 è un progetto a basso impatto ambientale, quasi completamente realizzato in galleria. Il cantiere è praticamente invisibile. L’opera, d’altro canto, è da considerarsi essa stessa un intervento di tutela ambientale perchè farà diminuire il trasporto su gomma”.
La Tav sul New York Times il centrodestra polemizzaultima modifica: 2014-03-19T11:24:29+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *