“Tav e media. Quale informazione?” A Bussoleno, lunedì 17 marzo

http://www.tgvallesusa.it/?p=6610

Posted on 15 marzo 2014

Dal Cratilo di Platone sappiamo quale grande potere abbia la nominalizzazione delle cose. Dare un nome a ogni cosa è potere dell’uomo, un potere che crea una realtà. Ma a leggere i quotidiani odierni pare piuttosto di essere diventati non già gli esseri divini descritti da Platone, bensì figli boccaloni dell’Ikea. Non fosse che la massiccia offensiva mediatica che ha interessato il movimento No Tav da qualche anno a questa parte è andata parecchio al di là dell’ingenuità dei nomi, con cui ciascun prodotto del famoso mobilificio è distinto.

Così Irene Pepe, Massimo Bonato, Eloisa Spina, coordinati da Maurizio Pagliassotti, autore del libro Chi comanda Torino, hanno condotto uno studio sulla produzione giornalistica di «Repubblica», «Corriere della Sera» e «La Stampa» dal luglio al settembre 2013.

I risultati della ricerca verranno discussi in un dibattito lunedì 17 marzo a Bussoleno, nel Salone Polivalente, alle 21, a cui parteciperanno Cosimo Caridi de «Il Fatto Quotidiano», Ester Castano di «Altromilanese» e «Il Fatto», i cronisti di «NoTav.info» e «TG Vallesusa», Andrea Doi, caporedattore di «Nuovasocietà» e Marta Tondo di «Nuovasocietà».

“Tav e media. Quale informazione?” A Bussoleno, lunedì 17 marzoultima modifica: 2014-03-17T20:33:42+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *