Bisignani: “De Benedetti è il capo della P1, il gruppo di potere più importante in Italia”

http://www.ilradar.com/bisignani-de-benedetti-p/

LUIGI-BISIGNANI

Il noto faccendiere Luigi Bisignani intervistato a La Zanzara su Radio 24 afferma che Berlusconi è messo peggio di Craxi e gli consiglia di dimettersi dal Parlamento e presentarsi dal suo popolo che lo ama dicendo di essere il capo di un grande gruppo politico che gli viene dietro. “Tanto se lo vogliono arrestare lo arrestano lo stesso”.

Aggiunge che Berlusconi farà Forza Italia con i suoi fedelissimi ma che ha il difetto di non saper comandare: non usa il potere e non decide mai.
Su Ghedini e Longo, gli avvocati di Berlusconi, afferma che questi dovevano spingere Berlusconi a fare la riforma della giustizia invece di inseguire i processi con le leggi.
Sul processo Mediaset afferma che “ormai andare in Cassazione è come lanciare la monetina, basta guardare in faccia i giudici”.
Sul rapporto tra Berlusconi e le donne afferma “Certo concretizzava, lui ha sempre concretizzato. E’ un giocherellone, un ingenuo, ma nessuno lo difendeva da chi lo spiava. E’ molto più grave quello che è stato fatto ad Arcore con lo spionaggio sistematico da parte dei magistrati delle persone che andavano alle feste del Cavaliere”.
Le affermazioni più pesanti però Bisignani le fa nei confronti di Carlo De Benedetti che afferma essere il capo della P1, il gruppo di potere più importante in Italia, il gruppo Espresso-Repubblica. Aggiunge che la P1 ha avuto un grandissimo beneficio dalla P2: quando scoppia lo scandalo P2, Repubblica era in crisi e non decollava. Grazie alla P2 ha sfruttato le difficoltà del Corriere della Sera che era coinvolto.
Questo quanto dichiarato senza paure dal noto faccendiere, superflua ogni ulteriore considerazione.

di Silvia

Bisignani: “De Benedetti è il capo della P1, il gruppo di potere più importante in Italia”ultima modifica: 2014-03-10T14:51:19+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *