Un ex ufficiale Israeliano guida le rivolte Ucraine ?

si dice che “gli oppositori” in Ucraina sono antisemiti….

FONTE

Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality
 
jammas.hussain20111110025402093
Terroristi-rivoltosi a Kiev
 
PressTV I media ucraini stanno riferendo che un ex ufficiale dell’esercito israeliano starebbe svolgendo un ruolo di primo piano nelle proteste anti-governative nell’ex repubblica sovietica.
Secondo i rapporti che arrivano, l’Innominato israeliano comanda un gruppo di 20 militanti ucraini.
Altri quattro israeliani, che in precedenza avevano servito nell’esercito Israeliano, sono stati recentemente segnalati per aver preso parte a manifestazioni dell’opposizione nella capitale dell’Ucraina, Kiev.
Gli arrestati sono nati in Ucraina, ma sono tornati in Israele e si sono uniti alle sue forze armate prima di tornare al proprio paese natale per partecipare ai disordini.
Nel frattempo, i media ucraini stanno anche riferendo che un magnate israeliano starebbe fornendo sostegno finanziario all’opposizione Ucraina, oltre al Mossad che è considerato uno degli istigatori dei disordini nel paese.
L’Ucraina è stata scossa da proteste anti-governative da quando il presidente Viktor Yanukovich si astenne dal firmare un accordo di associazione con l’Unione europea il 29 novembre 2013, a favore di legami più stretti con la Russia.
La Russia ha ripetutamente accusato l’Occidente di ingerenze negli affari interni dell’Ucraina e  li ha accusati di aver alimentato la crisi nel paese.
Ai primi di febbraio, un video di quattro minuti è stato postato su YouTube da un utente anonimo, in cui il Segretario di Stato Victoria Nuland e l’ambasciatore statunitense a Kiev Geoffrey Pyatt discutevano di quale dei leader dell’opposizione in Ucraina vorrebbero vedere nel futuro governo.
 
MR / PR / SL

Un ex ufficiale Israeliano guida le rivolte Ucraine ?ultima modifica: 2014-02-20T14:56:05+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *