Scoppia pozzo da fracking a 50 miglia da Pittsburgh. Non si sa fino a quando ardera’.

Ero a New York e non ho potuto seguire il bollettino quotidiano di incendenti da petrolio, trivelle, buchi e oleodotti.
 
Ma tranquilli, che non mancano mai.
 
 
 
 
 
Il tutto nel giro di 48 ore.
 
Gli idrocarburi, una manna per l’umanita’ eh?
 
chevron-gas-fire-638x321
BgNI9tJCMAA1lQK
Il pozzo e’ della Chevron ed e’ scoppiato alle 6:45 di Martedi mattina 11 Febbraio nella Dunkard Township presso Greene County, 50 miglia a sud di Pittsburgh nella Pennsylvania.
 
In conferenza stampa, uno dei vigili del fuoco addetti alla sicurezza da detto
 
“We’re being told that fire will not be contained and we will not have access to that property for at least a few days”
 
Ci hanno confermato che il fuoco non sara’ contenuto e non avremo accesso al sito per almeno un po di giorni.
E’ vietato l’accesso per mezzo miglio attorno all’incendio che quindi ardera’ finche’ ha voglia di ardere. Proprio un toccasana per l’ambiente.
 
Il pozzo aveva completato la fase di perforazione e di fratturazione e si stavano calando dei tubi per congiungere il pozzo alla rete di produzione.
 
Nelle vicinanze del pozzo c’era un camion con dentro propano, altamente infiammabile e che infatti e’ scoppiato pure lui!
 
Intanto hanno chiamato i “Wild Well Control” un gruppo specializzato nell’estinguere i fuochi da trivelle.
 
Come dire, c’e’ anche un mestiere nuovo associato al fracking! Domatore di incendi petroliferi!
 
La portavoce della Chevron LeAnn Wainwright dice che stanno “sviluppando una strategia” per estinguere il fuoco e che “per eccesso di zelo” hanno deciso di monitorare “aria, acqua e rumore” ma che per adesso non ci sono problemi di sicurezza.
 
“Our plans include efforts to control the well by shutting off the flow of natural gas and taking all appropriate procedures to protect the other wells on the pad. We are closely monitoring the status of the adjacent two wells and are developing contingency plans for those wells if necessary. Out of an abundance of caution, we have begun to monitor the air, surface waters and noise in the area for any signs of impact. At this point we have no indications that this incident has created any safety risk.”
 
Certo, a parte tutta la monnezza che finisce in aria e che qualcuno respirera’.
 
E se li vicino ci fossero state persone, case, citta’?
 
Mistero.
 
Per adesso, tuttapposto.
E che il fuoco arda.
Scoppia pozzo da fracking a 50 miglia da Pittsburgh. Non si sa fino a quando ardera’.ultima modifica: 2014-02-14T14:22:20+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *