New York: un progetto di legge anti-BDS minaccia la libertà di espressione

 
L’Assemblea Legislativa dello Stato di New York è pronta ad approvare una legge che vieta il finanziamento statale di gruppi universitari che hanno intrapreso iniziative ufficiali nel boicottaggio degli istituti di istruzione superiore in Israele. L’iniziativa, approvata la settimana scorsa dal Senato dello Stato (di New York), è attualmente in sospeso dinnanzi all’Assemblea. Dovrebbe essere respinta dai legislatori o, se fossero incapaci, il Governatore Andrew Cuomo dovrebbe porre il veto.
 
Il disegno di legge è stato introdotto dopo chel’American Studies Association,un’organizzazione di studiosi, ha adottato nel mese di dicembre una risoluzione a sostegno dell’appello dei Palestinesi al boicottaggio delle istituzioni accademiche israeliane. Il gruppo ha dichiarato che avrebbe rifiutato qualsiasi collaborazione formale con le istituzioni accademiche israeliane o con rappresentanti di queste istituzioni o del governo israeliano fino a quando “Israele non cessi la violazione dei diritti umani e del diritto internazionale”. Il boicottaggio non viene applicato ai singoli ricercatori israeliani impegnati in programmi di scambi ordinari.
La risoluzione ha provocato agitazioni in quanto riflette il crescente sostegno ai movimenti palestinesi in favore del boicottaggio, del disinvestimento e delle sanzioni dato che i palestinesi e gli israeliani affrontano una fase cruciale negli sforzi di pace mediati dagli Stati Uniti. Gli Stati Uniti dovrebbero presto rivelare un accordo di pace che è stato negoziato per mesi.
Il progetto di legge newyorchese è una risposta sconsiderata alla risoluzione dell’American Studies Association e calpesterebbe le libertà accademiche, essendo un attacco spietato alla libertà di espressione e al diritto di dissenso.   Gli accademici sono giustamente preoccupati per il fatto che s’imporrà un criterio politico ai membri di facoltà che cercheranno supporto accademico per le riunioni e i viaggi di ricerca. Secondo l’Associazione americana dei docenti universitari, che si oppone sia al boicottaggio che alla legge di ritorsione, c’è già una reazione negativa, come in Georgia, dove un gruppo ebraico ha compilato una ” lista nera politica” di professori e studenti laureati che sostengono il boicottaggio.
Un reale sostegno ad Israele può essere manifestato promuovendo un dibattito onesto sul progetto di accordo quadro per la pace e incoraggiando israeliani e palestinesi a fare un sincero sforzo per raggiungere un accordo duraturo per una soluzione a due Stati.
Fonte: NY-Times
 
New York: un progetto di legge anti-BDS minaccia la libertà di espressioneultima modifica: 2014-02-07T21:57:09+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *