Appello di Draghi all’UE: tutelare i salvataggi delle banche

21 ottobre 2013 – 09.40
 Appello di Draghi all’UE: tutelare i salvataggi delle banche Il presidente della BCE, Mario Draghi, torna a ribadire la necessità di ristabilire la fiducia nel sistema bancario, punto cardine per la ripresa.

Il 30 luglio scorso, il numero dell’Eurotower ha scritto una lettera segreta, svelata dal quotidiano La Repubblica, al vicepresidente della commissione europea, Joaquin Almunia, e confermata dalla stessa BCE, sull’applicazione delle regole sugli aiuti di Stato alle banche.

Nella lettera, Draghi identifica “un tema specifico”, in cui “le banche sono solvibili in base alla valutazione dei bilanci, ma hanno problemi per quanto riguarda i requisiti patrimoniali dopo gli stress test”.

In vista della nascita della vigilanza unica bancaria, Draghi ha espresso la necessità di evitare di imporre perdite a chi ha investito in obbligazioni delle banche, almeno per il momento, se ciò può destabilizzare il sistema finanziario in Europa.

“Prima di assumere la vigilanza unica delle banche europee, la BCE ha in programma di condurre una revisione rigorosa dei bilanci degli istituti di credito in modo da accrescere la propria credibilità di supervisore e migliorare la trasparenza e la fiducia nel sistema finanziario”.

Inizia così la lettera del presidente della BCE, indirizzata al commissario UE ma anche al presidente dell’Eurogruppo e fatta circolare presso i membri del consiglio dell’Eurotower, per affrontare i numerosi ostacoli da superare entro novembre 2014 quando la banca centrale europea assumerà la vigilanza unica degli istituti di credito europei.
http://www.teleborsa.it/News/2013/10/21/appello-di-draghi-all-ue-tutelare-i-salvataggi-delle-banche-621.html#.UmcOTFAvk9o


Appello di Draghi all’UE: tutelare i salvataggi delle bancheultima modifica: 2013-10-23T09:47:16+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *