IMPORTANTE – come comprarsi l’informazione

Virano è sempre stato un volpone spregiudicatissimo specie con i soldi non suoi, perché allora è ultra attento a non spendere.
Virano sa benissimo che i giornali italiani non fanno giornalismo di inchiesta, ma per ridurre le spese e i rischi vivono di veline e oltre alle questure e al governo il velinificio più accreditato e autorevole è l’ANSA.
Quindi la cosa più semplice è COMPRARE L’ANSA con i soldi dei cittadini italiani, francesi ed europei.
Infatti guardate un po’ questo strano “appalto”:

virano ansa1

virano ansa2

Intanto l’ANAC non ha ancora recepito che LTF si è trasformata in TELT pur mantenendo lo stesso codice fiscale e partita iva, ma dovrebbe vigilare sulla regolarità degli appalti. Siamo a posto!
Poi la scheda ci dice che c’è stato un appalto per un reportage fotografico, che l’appalto è stato realizzato in economia, che l’importo complessivo della gara era di 100.000 euro, che la gara era negoziata ma senza indizione di gara (quindi ad affidamento diretto), che la scadenza per effettuare le offerte era il 4 luglio 2017, che l’importo a base d’asta (che non c’è stata) era di 100.000 euro. Quindi il risultato, come prevedibile è stato:virano ansa3

che la data di aggiudicazione è stata lo stesso giorno 4 luglio 2017, che “l’appalto” è stato aggiudicato per 100.000 euro, che l’ANSA era l’unica concorrente ammessa, che il ribasso è stato dello 0,0% (cioè non c’è stata né gara né ribasso) e che ovviamente l’appalto è stato vinto dall’ANSA.
E questo è il risultato odierno:

ECO:Tav
2017-08-07 20:31
Tav: dal Cipe via libera a primi due lotti Torino-Lione
TORINO
(ANSA) – TORINO, 7 AGO – Il Cipe ha approvato, nella riunione di oggi, la realizzazione dei primi due lotti della tratta transnazionale della Torino-Lione, rendendo disponibili i fondi per l’avvio dei lavori definitivi sia in Italia sia in Francia. Il via libera consente l’avvio delle gare e, quindi, l’inizio dei lavori, nel rispetto delle tempistiche e degli impegni transnazionali. E degli impegni assunti dal governo anche per attingere alle risorse europee già assegnate per oltre 300 milioni di euro. Con l’approvazione dell’istruttoria sono infine garantiti gli impegni assunti, anche in tempi recenti, dal Governo, nei confronti degli enti locali e territoriali interessati dalla realizzazione dell’opera, portando a quasi 100 milioni di euro il valore delle misure di accompagnamento.(ANSA).

ANSA-FOCUS/ Tav: ok Cipe a primi 2 lotti, partono gare e lavori
Rispettati tempi e impegni. Fondi compensativi salgono a 100mln
TORINO
(ANSA) – TORINO, 7 AGO – Via libera ai primi due lotti della tratta transnazionale della Torino-Lione, che rende disponibili i fondi per l’avvio dei lavori definitivi. Sia in Italia che in Francia. La decisione nella riunione di oggi del Cipe che “dà gambe solide” alla nuova linea ferroviaria ad Alta Velocità dopo i dubbi della Francia che, pur confermando gli impegni internazionali, aveva espresso l’intenzione di prendersi una “pausa di riflessione” sulla Tav. Il progetto, dunque, va avanti. La decisione del Cipe, ricorda Mario Virano, direttore generale di Telt, la scoietà incaricata di realizzare e poi di gestire la Torino-Lione, arriva dopo che a fine luglio il Consiglio superiore dei lavori pubblici ha dato il via libera al progetto dello svincolo di Chiomonte, in Valle di Susa. Poco prima, il ministero dell’Ambiente aveva riconosciuto il raggiungimento di tutti gli obiettivi geognostici del tunnel di Chiomonte, ritenendo adeguata la decisione di terminare lo scavo a 7.020 metri. Decisioni che, sottolinea Virano, “dimostrano l’impegno e le sinergie messe in campo a tutti i livelli, dal governo, a partire dal ministero delle Infrastrutture e a quello dell’Economia, al commissario di governo e alla Regione Piemonte”. Il via libera odierno del Cipe consente infatti l’avvio delle gare e, quindi, l’inizio dei lavori, nel rispetto delle tempistiche e degli impegni transnazionali. Compresi quelli assunti dal governo per attingere alle risorse europee già assegnate per oltre 300 milioni di euro. Con l’approvazione dell’istruttoria sono infine garantiti gli impegni assunti, anche in tempi recenti, dal Governo, nei confronti degli enti locali e territoriali interessati dalla realizzazione dell’opera. Nella riunione di oggi sono infatti stati stanziati altri 57,26 milioni di euro, portando a 100 milioni di euro i fondi già stanziati per le opere compensative per i territori interessati dai lavori. “A settembre ci aspetta, nell’ambito dell’Osservatorio, un importante lavoro di condivisione e progettazione comune. Con la conferma delle disponibilità economiche daremo corso insieme alla Regione Piemonte e a Telt al Patto del Territorio”, commenta Paolo Foietta, commissario di governo per l’opera.(ANSA).

Con i soldi dei cittadini. Cornuti, mazziati e contenti!

IMPORTANTE – come comprarsi l’informazioneultima modifica: 2017-08-09T08:42:30+00:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*