AVIGLIANA DISERTERÀ GLI INCONTRI DELL’OSSERVATORIO TAV, “OPERA INUTILE E DANNOSA PER LA VAL DI SUSA”

Il sindaco di Avigliana, Archinà

Pubblicato il 01/08/2017
FRANCESCO FALCONE
AVIGLIANA (TORINO)

Al contrario di Rivalta, che dopo il voto di giugno ha cambiato rotta, e deciso di rientrare nell’Osservatorio sulla Torino-Lione, Avigliana non parteciperà nemmeno in futuro al tavolo presieduto da Paolo Foietta. Ieri sera, lunedì 31 luglio, la maggioranza del nuovo sindaco Andrea Archinà ha, infatti, bocciato in Consiglio comunale la richiesta delle minoranze di fare dietrofront sulla scelta di disertare gli incontri dove si decidono le modalità di realizzazione della nuova linea ad alta velocità prevista in Val Susa.  

Dai banchi delle opposizioni è arrivata la proposta di «tornare al tavolo per il bene della Città dei Laghi. Non è questione di essere favorevoli o contrari – avvertono Toni Spanò e Angelo Roccotelli -. Bisogna essere laddove si decide per poter cogliere le ricadute dell’opera, in termini di compensazioni, e per essere al corrente delle decisioni che vengono prese sul futuro del nostro territorio». 

Una visione che contrasta nettamente con quella della squadra del sindaco Archinà, in continuità con la passata amministrazione del sindaco Angelo Patrizio: «Condizione di base per sedere nell’Osservatorio è essere disposti a discutere di come realizzare l’opera, escludendo a priori l’ipotesi zero – argomentano il primo cittadino e Rino Marceca, rappresentante di Avigliana nell’Unione montana e storico esponente di maggioranza -. Abbiamo partecipato, e parteciperemo, a tutti i tavoli istituzionali e tecnici. Ma non ad un Osservatorio che parte dal presupposto che vada realizzata un’opera che riteniamo inutile e dannosa per la Valle». 

AVIGLIANA DISERTERÀ GLI INCONTRI DELL’OSSERVATORIO TAV, “OPERA INUTILE E DANNOSA PER LA VAL DI SUSA”ultima modifica: 2017-08-01T17:47:59+00:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*