SASSI CONTRO IL CANTIERE DI CHIOMONTE, I NO TAV ALLONTANATI CON GLI IDRANTI

Una foto d’archivio

Pubblicato il 22/07/2017
 
TORINO

Il movimento No Tav torna a farsi sentire in Valle di Susa. Nella tarda serata di ieri, un’ottantina di attivisti del movimento che si oppone alla realizzazione della nuova linea ferroviaria ad Alta Velocità Torino-Lione ha dato vita ad una sassaiola contro il cantiere di Chiomonte. Guadato il fiume Dora, è stato acceso un fuoco a ridosso dei jersey posti a protezione della zona rossa. 

I LACRIMOGENI  

I manifestanti sono stati allontanati dalle forze dell’ordine con l’uso di idranti. Su Notav.info, sito internet di riferimento del movimento, si parla anche di lancio di lacrimogeni. I No Tav hanno poi fatto ritorno al campeggio di Venaus, da dove questa sera è prevista un’altra «passeggiata» verso il cantiere della valle Clarea. 

SASSI CONTRO IL CANTIERE DI CHIOMONTE, I NO TAV ALLONTANATI CON GLI IDRANTIultima modifica: 2017-07-22T11:40:23+00:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*