“Perché chiede elezioni in Siria e non nel suo paese?”. La risposta dell’Ambasciatore saudita all’Onu non ha prezzo

saudi election illegalil mondo occidentale, Onu, Ongs, i democratici moralmente superiori però non si indigano né si premurano di organizzare proteste e sit in per liberare i sauditi dai loro aguzzini

Pubblicato da Mr Propagande
Quando poni la domanda all’ambasciatore saudita alle Nazioni Unite sul perché egli chieda elezioni libere in Siria ma non nel suo paese.
“Perché è d’accordo con un governo eletto in Siria, ma non per un governo eletto in Arabia Saudita?”
Risposta: “Le persone in Arabia Saudita stanno bene con questo sistema di governo”.
Quando il giornalista ha chiesto come possa essere a conoscenza di questo benessere, tenuto conto che la legge vieta un cambio di governo, l’ambasciatore gli ha suggerito di andare a chiedere alla gente in forma anonima, e il giornalista ha risposto che questo è proprio il principio delle elezioni.
 
(Traduzione Stefano Alletti)
Notizia del: 26/04/2017
“Perché chiede elezioni in Siria e non nel suo paese?”. La risposta dell’Ambasciatore saudita all’Onu non ha prezzoultima modifica: 2017-05-08T01:13:03+00:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*